• Pane di matera, fetta a cuore

"Il pane, l'acqua ed il vino, le tre cose più necessarie alla vita, sono eccellenti; ed il pane e l'acqua in ispecie, non sono inferiori a quelli di nessun paese del Regno."

Conte Carlo Ulisse De Salis Marschlins, parlando di Matera, da "Viaggio nel Regno di Napoli", 1789

Pur sentendomi menomata perchè non mi piacciono due frutti estivi per antonomasia come l'anguria e i fichi, gradisco almeno questi ultimi (e molto) solo in questo accostamento con il salato. Mi piace usare il prosciutto nostrano, meno stagionato e un po' più salato rispetto a quello pregiato come il prosciutto di Parma o il San Daniele, perchè spezza benissimo e completa la dolcezza dei fichi maturi. Qualche goccia di cotto di fichi esalta ulteriormente questa unione di sapori, perchè nonostante un gusto dolciastro lascia all'assaggio un retrogusto amarognolo che ricorda vagamente quello della liquerizia che si inserisce molto bene nella composizione. I fichi fioroni, primizie di stagione che ho usato per questo piatto, sono un dono della mia vicina di casa, "Santa Paola da Matera", dolce proprio come i frutti che spesso mi regala lasciandoli discretamente appesi dietro la maniglia della mia porta... come farei senza di lei e senza sua figlia Mariangela, sempre disponibili e pronte a un sorriso o a una battuta  a sopportare la routine quotidiana? Non lo so, per adesso mangerò questo ben di Dio, materializzatosi grazie ad un loro pensiero gentile dietro la porta di casa.

Servito come antipasto o secondo leggero, questo piatto è ideale nelle giornate estive molto calde, è rinfrescante e nutriente e sostituisce egregiamente il più classico prosciutto e melone.

    • fichi e prosciutto 02

Ingredienti

  • 4 fichi grandi, maturi ma sodi
  • 4 fette di prosciutto nostrano tagliate nel punto più largo
  • qualche goccia di cotto di fichi
Preparazione: 10 minuti
Dosi per: 4 persone
Difficoltà: Facile
Reperibilità alimenti: Facile
Livello di prezzo: Medio
Stagione: Estate
Nazione: Italia

Attrezzatura necessaria:
  • coltello affilato

Sbucciare i fichi con un coltello affilato e tagliarli parzialmente in sei spicchi, lasciando unita la base. Effettuare queste operazioni sui frutti freddi di frigorifero, che sono più compatti, si eviterà così che pur essendo maturi si rovinino.

Disporre una per volta le fette di prosciutto su un piano, e arrotolare su se stesso un angolino esterno della fetta tagliato leggermente.
Rivoltare il pallino così ottenuto sulla parte sottostante e arrotolare intorno ad esso il resto della fetta, ottenendo un cono.

 

fichi e prosciutto 08

Girare all'esterno i bordi del cono ottenendo i "petali" della rosellina di prosciutto che impiatteremo insieme al fico.

Trasferire delicatamente il fico aperto a stella sul piatto da antipasto, posizionare al centro la rosellina di prosciutto, e completare con poche gocce di cotto di fichi.
Il piatto si può comporre in tanti altri modi, per esempio girando il prosciutto tagliato a strisce attorno al fico tagliato a metà (io ho aggiunto anche uno stelo di erba cipollina grossa legato sotto), oppure formando con la fetta di prosciutto una nocca da sovrapporre ad una fetta di fico tagliata dalla parte più larga (qui invece ho aggiunto una piccola infiorescenza di prezzemolo).

blog comments powered by Disqus

MyFreeCopyright.com Registered & Protectedcopywriting

Privacy Policy