• Pane di matera, fetta a cuore

"Il pane, l'acqua ed il vino, le tre cose più necessarie alla vita, sono eccellenti; ed il pane e l'acqua in ispecie, non sono inferiori a quelli di nessun paese del Regno."

Conte Carlo Ulisse De Salis Marschlins, parlando di Matera, da "Viaggio nel Regno di Napoli", 1789

    • biscotti greci 26

Questa ricetta la ho scoperta una decina di anni fa "imbarcandomi" a pranzo a casa di una cara amica di famiglia, diciamo una zia "abusiva" quando abitavo nei Sassi. "Zia" Sofia, che è di origine greca, aveva malauguratamente lasciato qualche biscottino in cucina e io curiosa come una scimmia, osservandoli, non mi spiegavo questo aspetto umido e profumato, -saranno mica fritti- mi chiedevo tra me e me... Ridacchiando "zia" Sofia mi dice di assaggiarli e così, a quel punto, non sapendolo, mi ha gettato nel tunnel dei melamakarona, a una maniaca di cannella come me proprio questa cosa non si fa... le ho estorto la ricetta e da allora ho contagiato molte persone. Per esempio quando il Rastapapà inizia a sentire odore di cannella e chiodi di garofano insieme in cucina inizia a preoccuparsi. Mi chiama dalla stanza in cui lavora e dice : "non starai mica facendo quelli, vero?" Ovviamente se la risposta è affermativa inizia (poco convinto) a lamentarsi, il tutto perchè è consapevole che questi  biscotti, una volta pronti, sono equiparabili a una droga pesante. Infatti in un paio di giorni sarà costretto, poverino, a mangiarseli tutti! Ovviamente se la notizia si diffonde calano diversi falchi a casa mia per contribuire a finirli, sono diventata praticamente un pusher di Melomakarona, e quando vengono gli amici a casa si aggirano come gli squali nella cucina in cerca della magica scatola di latta. L'ultima volta li ho serviti con delle falde di arancia candite fatte dalla mia mamma ed una tazza di caffè aromatizzato con arancia e cannella (basta mettere un paio di pezzetti di stecca di cannella e la scorza di mezza arancia nella caffettiera appena si mette sul fuoco, non appena esce il caffè si impregna del loro profumo). Ecchevvelodicoaffà....

Questi biscottini piccoli e morbidi sono in genere preparati nel periodo natalizio in Grecia, ma io li trovo irresistibili tutto l'anno, così profumati di spezie e arancia. Sono molto apprezzati a fine pasto con il caffè, con il quale si abbinano benissimo, ma occhio che sono proprio come le ciliegie, uno tira l'altro!

    • biscotti greci 22

Ingredienti per i biscotti

  • 1 kg. di farina 00
  • 400 g. di olio extravergine di oliva
  • 140 g. di zucchero
  • 150 g. di spremuta di arancia
  • 60 g. cognac o brandy
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 3 cucchiaini colmi di cannella macinata
  • 2 cucchiaini colmi di chiodi di garofano macinati
  • cannella macinata per spolverizzare i biscotti q.b.

Per lo sciroppo

  • 440 g. di miele
  • 240 g. di zucchero
  • 300 ml. di acqua
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 30 minuti
Dosi per: 12 persone
Difficoltà: Media
Reperibilità alimenti: Facile
Livello di prezzo: Basso
Nazione: Grecia

Attrezzatura necessaria:
  • Ciotola grande
  • Spremiagrumi
  • Placca da forno
  • Macinacaffè (facoltativo)
  • Casseruola piccola
  • Schiumarola

Per prima cosa preparare lo sciroppo che ci servirà ad impregnare i nostri biscottini mettendo a bollire insieme acqua zucchero e miele per circa 20 minuti, rimuovendo ogni tanto la schiuma che si formerà sulla superficie con la schiumarola.

biscotti greci 01

Nel frattempo spremere le arance e ricavarne il succo necessario.

risogalo 06

Come per il Risogalo, consiglio di macinare le spezie al momento in quanto molto più profumate. Ovviamente in caso di mancanza di tempo o attrezzatura vanno benissimo anche quelle già in polvere, confezionate in bustina, ma il risultato un po' ne risente.

Mettere nella ciotola per l'impasto il succo di arancia appena spremuto, l'olio, i chiodi di garofano in polvere, i 3 cucchiaini di cannella macinata, il sale, il cognac o brandy, lo zucchero e mescolare bene.

biscotti greci 05

Aggiungere al composto la farina, il lievito e il bicarbonato, ed impastare sommariamente (non è un impasto delicato).

Stendere l'impasto ad uno spessore di circa 1,5 centimetri con il matterello o direttamente con le mani, e ricavare dei biscotti piccoli con un coppapasta. I biscotti non terranno bene la forma e l'impasto non è affatto omogeneo, quindi consiglio una forma semplice come un rotondo o un quadrato, io ho usato uno stampo a forma di fiorellino ma non è servito a nulla, i biscotti sono usciti abbastanza brutti!

biscotti greci 10

Infornare in forno statico già caldo a 180° e dopo una decina di minuti rivoltare i biscotti e lasciarli cuocere ancora qualche minuto.

Appena i biscotti sono cotti sfornarli ed immergerli nello sciroppo di miele e zucchero, tenendoli una trentina di secondi sotto il liquido con la schiumarola.

biscotti greci 17

Scolarli bene e disporli su un vassoio ricoperto di carta da forno.

A questo punto spolverizzare generosamente con la cannella macinata e lasciare raffreddare del tutto.

Riporre in una scatola di latta foderata di cartaforno, con una leggera spolverata di cannella macinata sul fondo.

Note

Io mi diverto a fare questi biscotti con le mie figlie, perchè possono impastarli anche da sole visto che l'impasto non è per niente difficile e vanno lavorati poco, e la sfoglia può essere anche spianata con le mani. La manipolazione insieme al profumo intenso che emana l'impasto, trasforma questo gioco in una interessante esperienza sensoriale molto gradita dai bimbi. Ovviamente la parte più noiosa dell'immersione nello sciroppo è riservata a me, però!

blog comments powered by Disqus

MyFreeCopyright.com Registered & Protectedcopywriting

Privacy Policy